Gli esperti di interni rivelano quattro colori da evitare a gennaio

instagram viewer
  • Guadagniamo una commissione per i prodotti acquistati tramite alcuni link in questo articolo.

  • Ridecorare quest'anno? Un designer d'interni ha svelato i colori da evitare a gennaio.

    Secondo Tracy Hatch di Raspberry Interiors, dovremmo avvolgerci in toni caldi e confortanti per aiutarci in questo mese orribile. Abbiamo chiesto a uno psicologo del colore i suoi pensieri e quale dei tendenze della pittura per il 2022 sarà il più edificante.

    biancheria da letto grigio lilla su letto matrimoniale con luce e comodino

    Credito immagine: The French Bedroom Co

    Colori da evitare a gennaio

    Parlando con Stelrad, Tracy Hatch ha detto che dovremmo evitare i seguenti quattro colori: grigio, lilla, azzurro e cremisi. Invece, consiglia di selezionare una tavolozza di verdi caldi e terracotta per rendere la tua casa accogliente.

    Tracy dice che i toni chiari sono colori da evitare a gennaio, quando le giornate sono più corte. "I toni della terra sono un ottimo modo per portare la vita all'aria aperta, questo può aiutare le persone a sentirsi come se non stessero perdendo i giorni bui", dice.

    "Il rosso è un ottimo colore, ma una maggiore esposizione a questa tonalità potrebbe farti sentire più agitato", aggiunge Tracy. Qualcosa da tenere a mente per il tuo 2022 idee per dipingere il soggiorno.

    divano cremisi con cuscini in soggiorno neutro

    Credito immagine: Sofology

    Psicologa del colore Lee Chambers dice, 'nei mesi più freddi e bui, con le ancore positive di Natale e Capodanno alle nostre spalle, è facile sentirsi letteralmente blu con le giornate corte e le temperature più fredde. Ma all'interno dei nostri ambienti domestici, abbiamo più del riscaldamento centralizzato e dell'illuminazione che possiamo usare per sentirci meno blu a gennaio.'

    Lee concorda sul fatto che i toni caldi e accoglienti possono stimolarci delicatamente, elevando il nostro umore senza sopraffarci, dandoci quel piccolo ronzio di energia per spingerci fuori dal nostro sonno invernale. "Le arance e le verdure delicate fanno questo bene, favoriscono una sensazione di ritorno della primavera e creano una sensazione di spazio in cui crescere", dice.

    Quindi, arance, terracotta calda e verde potrebbero essere la strada da percorrere. Oppure potresti accontentarti di un bianco caldo sulle pareti e di colori accesi portati attraverso mobili e tappeti. Adoriamo un tappeto verde in quanto dà l'impressione di erba sotto i piedi.

    parete blu, opere d'arte e cuscini su un tavolino laterale

    Credito immagine: Claude e Leighton

    Video della settimana

    È sicuro dire che a tutti manca il sole, quindi un giallo solare potrebbe anche essere una buona idea, che sia sulle nostre pareti, sulle fodere dei cuscini o sulla tazza da caffè preferita. Prova qualcosa del genere Babouche di Farrow & Ball sui muri per il tuo idee per il corridoio, in quanto non è troppo opprimente.

    Quando si tratta di migliorare il nostro umore, pensiamo che un paio di tonalità calde in tonalità morbide e "vivibili" siano vincenti.

    Teachs.ru
    Hai mai preso un prestito Wonga? Martin Lewis ha un annuncio urgente

    Hai mai preso un prestito Wonga? Martin Lewis ha un annuncio urgente

    Guadagniamo una commissione per i prodotti acquistati tramite alcuni link in questo articolo. Ha...

    read more
    I cattivi vicini svalutano le case fino a £ 130.000, a seconda di dove vivi

    I cattivi vicini svalutano le case fino a £ 130.000, a seconda di dove vivi

    Guadagniamo una commissione per i prodotti acquistati tramite alcuni link in questo articolo. Qu...

    read more
    "Paga quello che puoi permetterti" per vivere in un'epica residenza londinese da 3 milioni di sterline. Ma qual è il trucco?

    "Paga quello che puoi permetterti" per vivere in un'epica residenza londinese da 3 milioni di sterline. Ma qual è il trucco?

    Guadagniamo una commissione per i prodotti acquistati tramite alcuni link in questo articolo. Da...

    read more